Vi presento il nuovo Trello

 

 

A dieci anni dalla sua comparsa Trello si rinnova sia in veste grafica sia organizzativa.

L’obiettivo di questa nuova versione è quello di soddisfare ogni necessità di project management di qualsiasi gruppo di lavoro. 

Le modifiche apportate sono il frutto dei feedback provenienti dagli utilizzatori in questi anni. 

Ma quali sono queste novità? Scopriamole in questo articolo!

 

Le novità di Trello

 

Con la nuova versione Trello ha rivoluzionato l’impostazione nella collaborazione di un gruppo di lavoro, rendendo visibile semplice e divertente l’organizzazione delle attività di ogni team. 

Ma non solo. Sono state ideate nuove forme di visualizzazione che aiuteranno nell’intero processo evolutivo di un progetto: dall’ideazione all’esecuzione; da una visione di insieme delle attività a quella delle singole attività quotidiane che fanno avanzare il lavoro.

Le nuove visualizzazioni sono quattro, nominate rispettivamente Timeline, Tabella, Calendario, Dashboard.

Analizziamo allora ognuna di queste nuove visualizzazioni.

 

La Timeline di Trello

 

La modalità “Timeline” funge da sintesi dei progetti in corso caratterizzati da una durata più lunga. 

In particolare, raggruppa due settimane per volta e questo ci permette di tenere il controllo sulle diverse attività tramite l’uso di pipeline.

In questo modo ci assicuriamo che non ci siano lacune o ritardi che potrebbero portare il progetto fuori controllo.

Possiamo raggruppare le card in righe per elenco, etichetta o membro per rendere più chiara la mole di lavoro. 

L’obiettivo è quello di abbandonare i Gantt in excel per facilitare una vista di insieme e intervenire preventivamente con efficacia sui probabili “colli di bottiglia”.

La modalità tabella

 

La modalità “Tabella” permette di impostare più bacheche in una sola pagina e di visualizzare icone, etichette, membri e scadenze per aiutare i singoli team nell’organizzazione in più schede.

Tabella, infatti, entra in gioco quando le attività si suddividono in team o bacheche troppo grandi. Nella pratica, estrae le card/schede dalle bacheche selezionate di un team e le propone in un elenco organizzato come fosse un foglio di calcolo, organizzabile con filtri.

La modalità Calendario

 

La modalità “Calendario” si mostra con cadenza mensile con card associate alle date del progetto e ci aiuta a consultare più facilmente lo stato di avanzamento delle checklist.

Questa visualizzazione mostra le date di inizio, quelle di scadenza e gli elementi dell’elenco di controllo. 

Quando dobbiamo aggiornare una data di scadenza, ci basta trascinare e rilasciare la card in una nuova data: si aggiornerà così automaticamente la card con la nuova data.

La modalità Dashboard di Trello

 

L’ultima modalità, la “Dashboard” ci dà una visione sul progresso dei team, fornendoci un’analisi completa dell’avanzamento dei progetti anche con l’aiuto di grafici. 

Ci offre, quindi, una visione dall’alto sui progetti e ci fornisce date di scadenza, card assegnate e card per elenco.

Possiamo generare report personalizzati per ogni bisogno, utilizzando i grafici o le tabelle per analizzare i dati più importanti così da avere un riscontro sui sovraccarichi di lavoro o sulle inefficienze.

 

Ma le novità non finiscono qui. Ci sono anche tre nuovi tipi di schede/cards: Link, Board e Mirror.

Le Link card di Trello

 

Con Link card possiamo inserire un collegamento URL nel titolo

Questo significa che abbiamo la possibilità di connetterci direttamente alle nostre piattaforme preferite o più usate come Youtube, Dropbox, Google Drive etc. e visualizzare le anteprime in primo piano. 

Attenzione: per poter utilizzare le carte Link oggi, l’account Trello deve essere collegato a un account Atlassian, la società nuova proprietaria dell’applicazione.

 

La Board card di Trello

 

Con Board card possiamo creare collegamenti tra team e progetti ad altre bacheche sempre nello spazio del titolo.

Le schede Board ci consentono di evidenziare la connessione delle schede di Trello e possono aiutarci a fare riferimento a progetti o istanze all’interno di un progetto. 

Possiamo creare processi aziendali più completi in Trello organizzando facilmente le bacheche all’interno di un’area di lavoro di un progetto.

Questo tipo di card, infatti, collega progetti e team interfunzionali in Trello. Come? Semplicemente incollando l’URL di una bacheca come titolo di una scheda: verrà automaticamente visualizzato un collegamento visivo diretto a quella bacheca. 

In questo modo possiamo fare riferimento a tutti i progetti correlati semplicemente aggiungendo un URL della scheda.

 

La Mirror card 

 

La Mirror card non è ancora disponibile ma permetterà di clonare una card su più bacheche.

Rifletterà una card su più schede per mantenere le informazioni allineate e aggiornate in modo efficiente senza dover cambiare scheda. 

Come funzionalità richiesta da tempo, le Mirror Card consentiranno di estrarre i dati da una scheda, lasciare che le informazioni appaiano su più schede e permetteranno di accedere alla stessa scheda da una o più schede. 

Ciò significa che i membri che lavorano su bacheche diverse avranno sempre le informazioni più recenti su un progetto che li interessa tutti, perché un aggiornamento sulla card originale apparirà automaticamente sulle card speculari sulle altre bacheche.

Per concludere, il nuovo Trello sembra avere tutto ciò di cui abbiamo bisogno per gestire team e progetti al meglio. Che ne pensi? Fammi sapere la tua opinione in un commento qui sotto.

Vuoi iniziare ora a migliorare la tua vita lavorativa e privata grazie ad una migliore pianificazione?

Ho creato anche il corso Trello Pro, per capire come può esserti di aiuto, leggi la descrizione del corso 🙂

Potrebbero interessarti anche...

Commenta l'articolo

Scrivimi!

In questo momento non siamo online ma puoi inviarci una mail e ti daremo riscontro non appena possibile.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Smart working: benefici, sicurezza e altri strumenti