FAQ – Assistenza Virtuale e Smart Office

 

Per aiutarti ho raccolto alcune delle domande più frequenti relative all’Assistenza Virtuale. Per ulteriori informazioni e dubbi puoi scrivermi a: info@kryva.it

E’ una professionista che offre supporto flessibile e economico senza assunzione, in quanto si tratta di un’attività regolare con Partita Iva, per liberi professionisti, PMI e per il mondo Startup, che mette a disposizione servizi di alto livello di segreteria, di supporto evento e di web marketing.

Prima di tutto la paghi per il lavoro / le ore effettive; solo per il tempo che ti serve. Puoi avere il suo supporto flessibile sia che si tratti di un periodo di picco o che invece tu stia passando un momento di basso carico di lavoro. Tra i tanti vantaggi c’è quello di non avere contratti di assunzione, i costi dei permessi, le ferie , i TFR. Non ci sono costi di location ufficio quali scrivania, computer e stampanti.

Consulta l’elenco dei nostri servizi, ma nel caso tu abbia delle richieste specifiche non esitare a contattarmi per una consulenza gratuita.

Chi è abituato a un assistente “in loco” tradizionale si dovrà “solamente” adattare a una presenza virtuale che svolgerà nella stessa maniera i compiti di back office e segreteria ma da remoto usando internet e telefono, l’unico suo difetto che non potrà prepararti il caffè o fare delle fotocopie:-) . Chi invece ancora non ha avuto un assistente personale potrà scoprire i vantaggi di poter delegare compiti secondari, rispetto al proprio “core business”, per cui impiega troppo tempo.

L’Assistente Virtuale non ha vincoli di orario gestendo secondo il proprio timetable. Ma se c’è bisogno di specifiche fasce orarie si può trovare un accordo compatibile con le mansioni richieste e cadenzare secondo un calendario prestabilito e desiderato dal cliente.

Si può utilizzare strumenti di “Time Tracking” per segnare il tempo effettivo speso. Altrimenti ci sono pacchetti a forfait mensili che liberano dal conteggio ore disponibili in varie “taglie” a seconda delle necessità dei clienti.

Con le classiche e-mail, le chat (come Telegram, Whatsapp) telefono o Skype. Secondo un calendario prefissato si possono fare call via Skype o quando se ne ha bisogno sul momento al telefono.

File, dati e tutti i documenti necessari sono condivisi in rete (es. Google Drive, Dropbox, Trello) dove si può salvare in  spazi consultabili dai profili autorizzati. In ogni caso l’Assistente Virtuale può indirizzare il cliente meno esperto sulla condivisione digitale sugli strumenti più idonei.

La privacy dei clienti è garantita e non c’è divulgazione  delle informazioni. Il tutto è definito dentro a un contratto di collaborazione, condiviso e stipulato all’inizio della collaborazione.

E’ sempre bene avere già una serie di compiti da delegare o per cui si necessita di un aiuto. Una volta definite le mansioni si può contattare l’Assistente Virtuale per una consulenza iniziale e nel breve tempo si troverà la soluzione più idonea per le tue richieste. In base alle quali potrò consigliarti il pacchetto più adatto o predisporti un preventivo personalizzato.

Non sai cosa delegare? Impara a fare la matrice della delega che suggerisco in questo post. In ogni caso come scritto prima è sempre bene pensare a una lista di compiti o mansioni che si possono delegare e che ti fanno perdere tempo nella loro gestione ordinaria. Sembra cosa facile ma è la base per una buona partenza in ogni attività. Non si può fare tutto da soli senza spreco di energie inutili con il risultato di non focalizzarsi sul proprio effettivo lavoro.

Emettiamo fatture regolari mensilmente o nel caso di progetti piccoli alla conclusione dell’attività. La fattura deve essere saldata entro 30 giorni tramite bonifico bancario.

Probabilmente è la prima domanda che ti è venuta in mente, leggi il mio articolo qui.

Prima di tutto fai un calcolo veloce usando questo TEST gratuito.

Siamo SEMPRE molto flessibili, se non sai stimare le quantità delle ore potrai fare un periodo di test poi decidere su un pacchetto standard o personalizzato. Se dovessero cambiare le condizioni potrai sempre chiedere una modifica per ridurre o per aumentare le ore dedicate alle tue attività.

Non te lo consiglio, in quanto secondo me non ha nessun senso, dopo un’ora non riuscirai a capire se è un servizio che fa per te, o se ti piace collaborare con me. Per assumere un’assistente virtuale ci vuole un po’ di impegno, per impostare la procedura e prima di tutto per costruire la fiducia ti servirà almeno un mese. Noi ti proponiamo flessibilità assoluta ma in cambio chiediamo il tuo impegno.

Assolutamente sì, ma vale anche qui il discorso dell’impegno. Leggi questo mio articolo.

Edoardo ScarpelliniFAQ